Progetti

Il piano comunale delle installazioni di telefonia mobile.

La tematica delle installazioni delle antenne sul territorio ha ormai assunto un ruolo imprescindibile per quanto riguarda le pratiche virtuose a disposizione delle Amministrazioni più attente: la necessità era quella di assicurare la copertura dei servizi su tutto il territorio comunale di Castellammare di Stabia, gestendo l’avvento del 5G, favorendo uno sviluppo sostenibile del territorio grazie ai servizi di ultima generazione, e contemporaneamente minimizzando l’impatto dei campi elettromagnetici sulla popolazione.

Il Piano – approvato con Delibera Commissariale con i poteri del Consiglio n.126/2022 del 25/08/2022 ad oggetto “Approvazione del Regolamento Comunale per l’installazione degli impianti di telecomunicazione” e messo in atto dal gruppo di lavoro individuato all’interno dei settori comunali di competenza: Ambiente, Lavori Pubblici, Patrimonio, SUAP, Urbanistica, con il coordinamento del CUS – ha delineato il quadro conoscitivo complessivo delle reti di telefonia presenti sul territorio comunale, con particolare riferimento agli impianti di tutti gli operatori già funzionanti. Questa indagine ha permesso di conoscere non solo la consistenza degli impianti autorizzati da un punto di vista amministrativo, ma soprattutto lo stato dei campi elettromagnetici del territorio comunale, evidenziando le sorgenti di campo elettromagnetico con rappresentazioni in 3D di chiara e semplice lettura. Questo tipo di rappresentazione consente di rilevare la presenza di eventuali criticità e, di individuare soluzioni idonee alla riduzione a conformità o la minimizzazione dell’impianto. Nel caso di Castellammare di Stabia, le analisi hanno messo in evidenza l’assenza di situazione critiche.

Per quanto riguarda le richieste di installazione di nuovi impianti nel territorio, il Piano, ha consentito per la prima volta di valutare, in maniera integrata, i piani di sviluppo proposti all’Ente, da tutti i gestori di telefonia mobile, che pertanto sono stati analizzati assieme per l’ottimizzazione di una rete complessiva ed integrata.

In sintesi: la possibilità, offerta dal Piano, di governare la tematica degli impianti di telefonia mobile sul territorio comunale, ha scongiurato molte problematiche:
– La realizzazione selvaggia di impianti, che avrebbe potuto lasciare il Comune privo di programmazione e alla mercé degli interessi economici degli operatori;
– L’accorpamento indiscriminato di molte antenne, fenomeno che in molti casi può determinare impatti elettromagnetici rischiosi per la popolazione, e che può essere prevenuto con una opportuna e mirata distribuzione sul territorio;
– Le installazioni su proprietà private, con conseguente perdita di controllo della situazione e di interessanti risorse economiche per il Comune;
– L’azione di autoriduzione, da parte dei concessionari, dei canoni di locazione delle aree pubbliche.

Tags: Progetti
Articolo precedente
Finanziato il tram elettrico Gragnano – Castellammare – Torre Annunziata

Altre news

Menu
Skip to content